Giro d'Italia 2020

Mancano poche ore alla presentazione ufficiale del Giro d’Italia 2020, che avverrà domani 24 ottobre negli studi Rai in via Mecenate di Milano con diretta su Rai 2 dalle 16.50 alle 18. Sono trapelate le prime indiscrezioni tra gli addetti ai lavori, molto interessanti. La corsa rosa numero 103 partirà dunque dall’Ungheria il 9 maggio con una cronometro a Budapest, poi altre due tappe. Sarà la partenza numero 14 dall’estero, così da dare maggiore vocazione internazionale alla corsa e avvicinarsi a una nazione in forte crescita economica e demografica.

Dopo le tre tappe in terra ungherese si vola direttamente in Sicilia, senza giorno di riposo, per poi riprendere con una spettacolare Palermo – Agrigento, poi Caltanissetta e l’Etna, primo test per gli scalatori. Si inizerà poi a risalire lo Stivale attraversando la Calabria, Abruzzo, Marche poi la terra di grande ciclismo: la Romagna. La seconda settimana si chiuderà con la Rivolto-Piancavallo, che potrebbe regalare i primi grandi verdetti tra i big. La terza settimana si apre con la giornata di riposo il lunedì 25 maggio, poi si inizieranno ad affrontare le salite.

Giro d’Italia 2020, terza e ultima settimana sulle Alpi

Si comincia questo spezzone di Giro con la Udine-San Daniele del Friuli. Si arriverà poi in Trentino con le impegnative Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio, e Pinzolo-Laghi di Cancano. 

Ci si sposterà nel nord-ovest di Italia con la  lunghissima tappa da Morbegno ad Asti. E proprio sulle Alpi del Piemonte ci sarà sicuramente la battaglia finale per la conquista del Giro d’Italia 2020 nella ventesima e penultima tappa, la Alba-Sestriere, il gruppo affronterà meteo permettendo una sequenza paurosa di salite, ossia il Colle dell’Agnello, Col d’Izoard, Colle del Monginevro, e la salita conclusiva al Monte Fraiteve. Il Giro terminerà con una crono individuale da Cernusco a Milano.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...