Giro d'Italia 2020

Anche il Giro d’Italia si trova costretto ad affrontare la pandemia in corso di Coronavirus, è di pochi minuti fa la dichiarazione di Mariusz Revesz, membro del comitato organizzatore e deputato del partito di maggioranza ungherese Fidesz.

Il Giro d’Italia doveva prendere avvio dall‘Ungheria, con le prime tre tappe programmate proprio in territorio ungherese. “A causa della grave situazione di malattia in Europa, non sarà possibile organizzare le prime tre fasi del Giro d’Italia in Ungheria nel maggio 2020”, così Fidesz su Facebook.

Sempre il deputato ungherese: “Nelle ultime tre settimane si sono verificati diversi negoziati tra organizzatori ungheresi e italiani – scrive Revesz-; il comitato organizzatore ungherese ha annunciato più volte che la competizione non può danneggiare la sicurezza e la salute del popolo ungherese, quindi è sempre meno possibile immaginare una partenza dall’Ungheria. Il virus ha raggiunto l’Ungheria, e per fermarne la diffusione, il governo locale ha annunciato lo stato d’emergenza, che impedisce l’organizzazione di eventi sportivi e rende impossibile organizzare eventi internazionali”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...