Nel dibattito politico spesso gli animi si surriscaldano e si cavalca l’onda dell’emotività per portare acqua al proprio mulino, tra gli ultimi argomenti di discussione di Matteo Salvini ci sono state anche le piste ciclabili. Il senatore della Lega ha fortemente criticato, intervistato su rete4 il progetto della pista ciclabile di Milano, non esente da critiche sulla realizzazione, ma l’attacco del leghista andava verso l’idea di mobilità sostenibile.

“Viva le biciclette e i monopattini, ma non complichiamo la vita a chi vuole lavorare. Qui siamo di fronte all’ambientalismo radicalchic da salotto. L’emergenza degli italiani è il lavoro”, ha incalzato il leader della Lega, soffiando sulle polemiche riguardo alle nuove ciclabili a Milano. “Vorrei conoscere – ha osservato – chi ha disegnato quella pista ciclabile su uno degli assi più trafficati di Milano. Troppi errori di progettazione: grande rischio per la salute dei ciclisti. Questo è il frutto dell’ambientalismo da salotto fondato su pressappochismo e arroganza”.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...