Il percorso dei mondiali di ciclismo 2020 di Imola, soffiati all’ultimo alla Francia, si annuncia particolarmente duro. Saranno solamente due le categorie in gara: donne e professionisti, e quattro gare: due crono e due prove in linea. L’Italia ha avuto la meglio nel confronto contro l’altra location che poteva essere designata ad ospitare i mondiali, ovvero La Planche des Belles Filles che vedrà l’unica cronometro del Tour de France 2020.

L’Italia torna ad ospitare l’eventi iridato mondiale a distanza di 7 anni, gli ultimi sono stati a Firenze e l’ultima vittoria azzurra fu dello strepitoso Ballan a Varese nel 2008 con uno scatto che rimase nella storia del ciclismo.

Tutto era studiato per Paolo Bettini che aveva già vinto i due mondiali precedenti e nelle riunioni di squadra parlavamo…

Pubblicato da News del ciclismo su Giovedì 27 febbraio 2020

Mondiali di ciclismo Imola, il percorso

Quello che si vedrà sulle strade di Imola, come già accennato, sarà un percorso particolarmente duro. La partenza e l’arrivo avverrà dall’autodromo Dino ed Enzo Ferrari, dove il 1°novembre andrà in scena la Formula 1 dopo una lunga assenza. La prova maschile in linea sarà di 259,2 km e con un dislivello complessivo di 5000 metri.

Come anticipa Oa Sport: le donne dovranno invece coprire 144 km con 2750 di dislivello complessivo. Il circuito di 28,8 km verrà percorso 9 volte dagli uomini e 5 dalle donne, il tracciato include due salite difficili (3 km in tutto con una pendenza media del 10% e una massima del 14%).

La cronometro invece non vedrà alcuna apparente difficoltà, sarà su un circuito di 32 km, l’unica incognita essendo ormai autunno inoltrato potrebbe essere il meteo con pioggia e freddo.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...