Elise Chabbey, è una ciclista professionista svizzera in forze alla Bigla-Katusha, laureata in medicina ha scelto di lasciare la bicicletta e la preparazione per le classiche primaverili per aiutare a combattere il Coronavirus.

A questo punto della stagione con la propria squadra dovrebbe prepararsi per le classiche primaverili. Ma la pandemia del Coronavirus le ha cambiato i piani come a tutta la popolazione mondiale e la ciclista svizzera ha ora scambiato la bicicletta con il camice, e le strade con gli ospedali.

Secondo quanto dichiarato dal team, la Chabbbey, 26 anni, è riuscita a conciliare gli studi in medicina con le gare in bicicletta. Avrebbe partecipato alla Strade Bianche e a diverse ‘classiche’ in Belgio nel corso di questo mese, ma quando l’epidemia di coronavirus ha iniziato a farsi sentire in Svizzera e le gare sono state annullate, ha scelto di unirsi all’ospedale universitario di Ginevra, che era a corto di personale, per aiutare in tutto il possibile.

“Non fare nulla non fa parte della mia natura”, ha detto la Chabbey dal sito ufficiale della squadra. “Quello che stavamo vivendo ora è qualcosa senza precedenti e, data la gravità della situazione, sento di dover fare qualcosa”, ha aggiunto.

Chabbey si occupa non solo di malati infetti da Covid-19, ma anche di altri pazienti. “Questa settimana ho avuto nove pazienti e contiamo che il numero cresca significativamente nei prossimi giorni”, ha segnalato Chabbey.

In Svizzera ci sono più di 3800 casi confermati di Covid-19 e 36 morti. Senza prove di ciclismo all’orizzonte, Chabbey approfitta comunque delle pause che sta cercando in ospedale per allenarsi ed essere pronta quando riprenderanno le gare agonistiche.

“Quando questa crisi passerà saprò di aver cercato di fare la mia parte e spero di esserne orgogliosa. Penso che quello che sto facendo mi renderà più forte mentalmente”, evidenzia il medico-ciclista. “E quando alla fine le corse riprenderanno, sarò più che pronta e motivata ad unirmi alle mie colleghe sulla strada”, conclude la Chabbey.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...