L’australiano Rohan Dennis non è certo nuovo a uscite clamorose e a colpi di testa, una personalità eclettica e fuori dagli schemi che però si scontra spesso con l’opinione pubblica. L’ultima bravata del campione del mondo a cronometro potrebbe però davvero costargli molto cara. In questi giorni di lockdown in tutta Europa anche i campioni di ciclismo fanno fatica, come gli amatori, a stare in casa.

Il campione del Team Ineos (ex Sky), parliamo dunque di una corazzata attenta anche all’immagine che viene comunicata, ha per sua stessa ammissione violato la quarantena mentre si trovava a Girona, sua residenza in Spagna. I nervi del ragazzo sono a fior di pelle, a comunicare ai tifosi l’insofferenza e l’atto pericoloso e illegale è stato lui stesso: “Giorno 34, mi sono stufato e sono uscito di casa. Covid-19 puoi succhiarmi il culo”. Tutto ciò mentre il Team Ineos è alle prese con iniziative di solidarietà per gli operatori sanitari e di sensibilizzazione per il rispetto delle regole verso i ciclisti amatori.

Dopo queste uscite del ragazzo, su Instagram e Twitter è scoppiato il putiferio. Moltissimi i messaggi di condanna inviati dai suoi stessi follower e tifosi, dando il via a un vero e proprio caso mediatico. L’australiano ancora convinto delle sue azioni, ha risposto a tono, eccessivamente: “Preferivate che io mentissi?”. I battibecchi con i tifosi sono durati per qualche ora, poi gli account social di Rohan Dennis sono stati disattivati.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...