Il Coronavirus si abbatte anche sul ciclismo e in particolare sull’UAE Tour in corso in questi giorni negli Emirati Arabi. La direzione della corsa ha preso nella notte appena passata una importante e drastica decisione: la gara è terminata ieri con la vittoria di Adam Yates e non verranno corse le ultime due tappe.

Una decisione importante e drastica: le autorità di Abu Dhabi, dove la corsa si è trasferita da Dubai, hanno preferito fermare tutti e sottoporre tutta la carovana ai tamponi sanitari. Ciclisti, preparatori meccanici, famigliari e giornalisti hanno eseguito i test e dai primi accertamenti fatti è emerso come due italiani (non corridori) di uno staff di una squadra sono risultati positivi.

Il Comunicato dell’organizzazione

Subito è partita la procedura di emergenza per isolare i casi positivi e tutelare il resto della carovana, per tutta la notte squadre blindate negli alberghi con famigliari e stampa. Il comitato organizzatore con cui collabora anche RCS Sport ha rilasciato la seguente nota: “La decisione è stata presa per garantire la protezione a tutti i partecipanti della corsa. Il ministro della Salute indica che tutti i componenti della carovana saranno esaminati in modo scrupoloso e che saranno prese tutte le necessarie procedure, incluse la quarantena, in accordo con le autorità sanitarie della nazione”.

L’UCI valuterà se omologare il risultato agonistico e l’accredito dei punti validi ai fini del World Tour.

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...