Ancora un gesto terribilmente disgustoso e pericoloso per l’incolumità dei ciclisti sulle strade del Veronese. Sono state trovate decine di puntine sulla strada a partire dal 24 maggio, giorno dei primi ritrovamenti come riportato su L’Arena, un quotidiano veronese. Si tratta di più di trenta puntine da disegno, ritrovate in meno di mezz’ora su una delle strade più percorse in Veneto dai ciclisti.

L’increscioso episodio – secondo quanto testimoniato sui social anche da diversi ciclisti – è avvenuto nella mattina del 24 maggio, in particolare sulla Pissarotta, la strada che da Mizzole, frazione della città di Verona, porta al bivio in direzione Cerro o Rovere Veronese. Un vero disastro, erano tantissime e sparse in almeno tre punti”, racconta a L’Arena Enrico Mantovanelli, ciclista amatoriale e presidente della squadra dilettantistica Contri Autozai.

“Per fortuna i vandali hanno ‘colpito’ alla mattina con le puntine, in un orario in cui solitamente i cicloamatori salgono verso Cerro o in direzione di Rovere Veronese – scrivono ancora su L’Arena – perché altrimenti se fossero state centrate durante la discesa sarebbe potuta essere una strage, visto che la strada è spesso all’ombra e ci sono diversi punti pericolosi con un ampio dislivello a lato, rischiando cadute e conseguenze molto gravi. Un gesto incomprensibile e che non è nuovo sulle strade della provincia”

Facci sapere cosa ne pensi. Lascia un commento 🙂
Loading...